creatività, intelligenza, stupidità, populismo, giornalismo, informazione, etica, politica, ecologia, capitalismo, comunismo, anarchia, civiltà, arte, cultura, psicologia, sociologia, filosofia, televisione, TV, giustizia, volontariato, futuro, globale, Onu, religione, neo-machiavelli | neo-machiavelli, creatività, intelligenza, informazione, TV, politica, etica, giustizia, | Il Cannocchiale blog
.
Annunci online

Ebooks di "Neo-Machiavelli" in italiano, (PiresPortugal in altre lingue) TIL=Time is Life=Tempo è Vita: Intelligenza, Creatività, Emozione, Informazione, Cultura e Volontariato (Italian Edition) Support independent publishing: Buy this e-book on Lulu.

 

 

Merken

 

Merken

televisione
7 novembre 2010
Gianfranco Fini discorso falso a Mirabello immaginato da Neo-Pnocchio per PinokioNEWS
Ho visto in TV parti del discorso di Gianfranco Fini a Mirabello e ho immaginato idee complementari, PER UN DISCORSO FALSO E IMMAGINARIO come tutti "notizie" di PinokioNEWS di questo blog:

Non avevamo concepito il Pdl per mantenere l’esistente, ma come forza di vero e autentico cambiamento: RIFORMARE LA SECONDA VERGOGNA PER ELIMINARE LA GRANDE VERGOGNA DELLA STORIA D’ITALIA. UN B0SS MAFI0SO è STATO ARRESTATO E SCARCERATO IL GIORNO DOPO. LA GIUSTIZIA CHE SE è OCCUPATO DELLA CASA DI MONTECARLO POTEVA ESPRIMERE QUESTO MAFI0SO E SUOI COMPLICI e FARLE RESTITUIRE QUELLI 98 MILIARDI DEI QUALI SOLO "STRISCIA LA NOTIZIA” HA PARLATO.

Il presidente del Consiglio ha tanti meriti: LA PRIORITà A ELIMINARE LA GRANDE VERGOGNA!
I parlamentari che stanno con noi hanno voglia di far politica, di parlare con la gente. Si va avanti con le nostre idee, con le nostre proposte, si va avanti senza farci intimidire da magistratura, AVVOCATI E SDM=SERVITORI DELLA M…

Si va avanti CON UN presidente del Consiglio Più INTELLIGENTE CHE CONOSCE MIGLIORE DEGLI ALTRI LE PRIORITà PER UN FUTURO MIGLIORE: la riforma della giustizia, il Mezzogiorno, il federalismo, il fisco e la sicurezza. 
Con spirito costruttivo chiederemo come si vuole dare vita a questo programma. Fli non rema contro, ma rappresenta l’azione politica di chi vuol far camminare veloce il governo in modo proficuo ristabilendo anche un buon rapporto con la pubblica opinione, (perché c’è qualche segnale di stanchezza, amici miei, sondaggi o non sondaggi). Cercheremo di dare vita a un patto di legislatura, dunque, per riempire di fatti concreti gli anni che ci separano da quando andremo a votare. È un “interesse nazionale”, e per questo riteniamo che sia avventurismo politico minacciare un giorno sì e l’altro pure le elezioni, magari per intimidirci e magari per regolare i conti con qualcuno. Governare è fatica, E QUALCHE VOLTE BISOGNA DIVERTIRSI PER LAVORARE MIGLIORE. Confidiamo nel senso di responsabilità di tutti, nessuno escluso. Perché il fallimento di questa legislatura sarebbe un fallimento per tutti: per me, per Fli, per Berlusconi. E credo che ne sia cosciente, Berlusconi. Bossi capisce gli umori della gente, è un leader popolare. Abbiamo polemizzato spesso, è vero. Solo chi non conosce la storia, oltre che la geografia può pensare che la Padania esista per davvero! Bossi ha capito che quella bandiera che ha alzato per primo anni fa, anche raccogliendo l’ironia e lo scetticismo di molti, il federalismo, può essere una bandiera da alzare, che determinerebbe il compimento di quella missione storica che Bossi ha dato al suo movimento. Ma il federalismo è possibile solo se è nell’interesse di tutta l’Italia. Allora, discutiamo assieme a Lega e a Forza Italia allargata di che significa federalismo equo e solidale. È una grande questione che non si riduce al rapporto tra Calderoli e Tremonti.

Come si fa a essere contrari al processo breve? Si deve lavorare per UNA G3M=GIUSTIZIA IN 3 MINUTI. La riforma va fatta per garantire i cittadini MIGLIORE giustizia DA QUELLA DELLA MAF…

Garantire a Berlusconi il diritto di governare, discutiamo anche con le parti più responsabili dell’opposizione. Facciamo la riforma della giustizia senza per questo determinare però un perenne cortocircuito tra il potere politico e la magistratura. Federalismo e giustizia: FORME ESPERIMENTALI NUOVE FORME DI GIUSTIZIA PER LEGALIZARE Più TARDE LE MIGLIORE.
L’attenzione degli italiani non è rivolta solo per la giustizia: oggi tanti italiani sono preoccupati per le condizioni economiche. MA UNA MIGLIORE GIUSTIZIA Può SEQUESTRARE CENTENE DI MILIARDI ALLA CRIMINALITà PER RISOLVERE MOLTI PROBLEMI.
Gli italiani nel nord come nel sud sono preoccupati per le condizioni economiche e sociali, per il lavoro: OCCUPIAMO TUTTI A LAVORARE E A FARE LAVORARE TUTTI, INCLUSO I RILCLUSI CHE NELLE GALERE TRADIZIONALI COSTANO Più DI UN HOTEL DI 5 STELLE.
Dobbiamo investire CON SOLDI DELLA CRIMINALITà CON IL RISULTATO DEL LAVORO DI TUTTI.

TIB=tramonto dell’intelligenza di Berlusconi? O di Fini? In onda, La7, Toscani, Lidia Raviera, Economist e Sallusti La7 e in particolare “In onda”, mi hanno dato fino adesso un’impressione di grande imparzialità ed equilibrato contradditorio in relazione a Berlusconi. … TIB=tramonto-intelligenza-Berlusconi, FAB=fanatici-anti-Berlusconi,  PAB=pamphlet-anti-Berlusconi.  

Gianfranco Fini: se fa cadere questo governo e il futuro non è migliore…? Se io fosse consulenti dei consulenti di Gianfranco Fini: … CAO CAF CAB SDS SDM FTS 98M BAF GAI FAA SDA =sesso degli angeli, DDB=donne di Berlusconi.

Berlusconi, web, news, milionari, giudici, magistrati, avvocati, legge è uguale per tutti,…Secondo me, questo governo di Berlusconi è stato il più intelligente, creativo, efficiente e pragmatico contra la peggiore vergogna della storia d’Italia, quella che è migliore non nominare per non vivere con la scorta come… LUT legge è uguale per tutti La Repubblica GIB GAI FAA SDS SDM FAB PAB
Berlusconi-Fini: autopsia della peggiore stupidità dei politici più intelligenti? Secondo Verdini, Gianfranco Fini è il successore di Berlusconi. Secondo me Berlusconi è il politico democratico più intelligente, efficiente, pragmatico, creativo e potente della storia d’Italia.
GIB4G=grande intelligenza di B4G, EGI=etica, giornalismo e informazione di Barbara Berlusconi, Barbara Berlusconi ha detto che nell’informazione italiana sono molto frequenti notizie contraddittorie su fatti. Credo che peggiore e più frequenti sono certe verità parziali per interpretare certi fatti e creare bufale o credenze contrarie alla realtà per orgasmo dei .
ianfranco Fini in copertina di Panorama: risposta a FAB=fanatici-anti-Berlusconi e PAB=pamphlet-anti-Berlusconi? Non mi piace il messaggio delle due ultime copertine di Panorama contro Fini.
Marco Travaglio, Silvio Berlusconi, Bertolaso, Scajola, Marcello dell’Utri, Fini, Napolitano,…. Marco Travaglio è spettacolare a fare satira che piace al suo pubblico di cab=credenti-anti-Berlusconi. Per me che non sono credente de tutto quello che lui vuole fare credere,
Etica giornalistica del RPA=re dei PAB=pamphlet-anti-Berlusconi, FAB=fanatici-anti-Berlusconi e anti-Mediaset Nella TV più faziosa anti-Berlusconi, (Libera, SKY, 924), il conduttore più fazioso e di più informazione più parziale solo anti-Berlusconi, fa un grande discorso contro Canale5, Mediaset, Berlusconi, vergogna del giornalismo italiano,
Denis Verdini, Berlusconi, Fini, informazione, bufale, kirellaggio-mediatico-giudiziario, NDP, Piroso, Mentana,… Denis Verdini mi sembra uno dei più intelligenti, onesti ed efficienti della politica attuale, trasformato in mostro di prima pagina dei .
Antonio Di Pietro, Silvio Berlusconi, Gianfranco Fini, fasce più deboli, tasse, salari, lavoro, politica di destra, sinistra, intelligenza, populismo o demagogia? La priorità di Antonio Di Pietro della sua carriera politica è eliminare Berlusconi. Tutte le sue affermazioni che ricordo su Gianfranco Fini mi sembra che se possano riassumere in buone si serve a eliminare o creare problemi a Berlusconi. FPD=fasce più deboli.

televisione
20 gennaio 2008
Papa Benedetto XIV, discorso alla Sapienza, Dario Fo, Sofri e umanesimo per il terzo millennio

Immagino che il discorso del Papa non sarebbe tanto difuso se non fosse impedito di farlo all'università della Sapienza. Dei media e prima ricerca in Internet sembra che il molti anche laici se sono manifestato in difesa del Papa, considerato più tollerante, intelligente e sensibile i problemi del mondo che quelli che lo hanno impedito di parlare:

L’orgoglio laico di saper ascoltare il PonteficeIl Papa: "Non voglio imporre la fede" Il discorso preparato per La ... VITA non profit online [ARTICOLO: "Sapienza: il rettore leggerà ... 'La Sapienza', applausi per il discorso del PapaGalileo :: Giornale di scienza e problemi globali: Pubblicato il ... cento | Il discorso del Papa a La Sapienza censurato dai comunisti

Diverse opinione contradditori:

Il Papa alla Sapienza, Rutelli: "Inconcepibile idea di zittirlo ... «Dissentire dalle opinioni di Benedetto XVI è lecito, ma pretendere di zittirlo in un luogo di studio come la prima università romana è inconcepibile».

Fucina Rossa: ... Sofri e Dario Fo, … parlano "contro" l'appello dei 67 docenti de La Sapienza.Il papa è a capo di un'istituzione come la Chiesa cattolica, fondata su principi totalmente diversi - come il carattere gerarchico-autoritario, detentore di una verità assoluta proveniente direttamente da dio, quindi dalla trascendenza. Si fonda perciò su criteri di verità, metodologici e epistemologici, completamente diversi. [...]

Dal discorso integrale che Benedetto XIV doveva tenere ho selezionato:

"nuovo umanesimo per il terzo millennio"… Certo, la "Sapienza" era un tempo l'università del Papa, ma oggi è un'università laica con quell'autonomia che, in base al suo stesso concetto fondativo, ha fatto sempre parte della natura di università, la quale deve essere legata esclusivamente all'autorità della verità. Nella sua libertà da autorità politiche ed ecclesiastiche l'università trova la sua funzione particolare, proprio anche per la società moderna, che ha bisogno di un'istituzione del genere. …Il Papa è anzitutto Vescovo di Roma e come tale, in virtù della successione all'Apostolo Pietro, ha una responsabilità episcopale nei riguardi dell'intera Chiesa cattolica. … Così il Papa, proprio come Pastore della sua comunità, è diventato sempre di più anche una voce della ragione etica dell'umanità. …parla come rappresentante di una ragione etica. …Verità è innanzitutto una cosa del vedere, del comprendere, della theorìa, come la chiama la tradizione greca. Ma la verità non è mai soltanto teorica. … Ma verità significa di più che sapere: la conoscenza della verità ha come scopo la conoscenza del bene. …La verità ci rende buoni, e la bontà è vera: è questo l'ottimismo che vive nella fede cristiana, perchè ad essa è stata concessa la visione del Logos, della Ragione creatrice che, nell'incarnazione di Dio, si è rivelata insieme come il Bene, come la Bontà stessa. … Si tratta del dare giusta forma alla libertà umana che è sempre libertà nella comunione reciproca: il diritto è il presupposto della libertà, non il suo antagonista. Ma qui emerge subito la domanda: Come s'individuano i criteri di giustizia che rendono possibile una libertà vissuta insieme e servono all'essere buono dell'uomo? A questo punto s'impone un salto nel presente: è la questione del come possa essere trovata una normativa giuridica che costituisca un ordinamento della libertà, della dignità umana e dei diritti dell'uomo. È la questione che ci occupa oggi nei processi democratici di formazione dell'opinione e che al contempo ci angustia come questione per il futuro dell'umanità. Jurgen Habermas esprime, a mio parere, un vasto consenso del pensiero attuale, quando dice che la legittimità di una carta costituzionale, quale presupposto della legalità, deriverebbe da due fonti: dalla partecipazione politica egualitaria di tutti i cittadini e dalla forma ragionevole in cui i contrasti politici vengono risolti. …Come una ragione si dimostra ragione vera? In ogni caso, si rende in base a ciò evidente che, nella ricerca del diritto della libertà, della verità della giusta convivenza devono essere ascoltate istanze diverse rispetto a partiti e gruppi d'interesse, senza con ciò voler minimamente contestare la loro importanza. Torniamo così alla struttura dell'università medievale. Accanto a quella di giurisprudenza c'erano le Facoltà di filosofia e di teologia, a cui era affidata la ricerca sull'essere uomo nella sua totalità e con ciò il compito di tener desta la sensibilità per la verità. Si potrebbe dire addirittura che questo è il senso permanente e vero di ambedue le Facoltà: essere custodi della sensibilità per la verità, non permettere che l'uomo sia distolto dalla ricerca della verità. … La Facoltà di filosofia che, come cosiddetta "Facoltà degli artisti", fino a quel momento era stata solo propedeutica alla teologia, divenne ora una Facoltà vera e propria, un partner autonomo della teologia e della fede in questa riflessa. … La filosofia deve rimanere veramente una ricerca della ragione nella propria libertà e nella propria responsabilità; deve vedere i suoi limiti e proprio così anche la sua grandezza e vastità. … la filosofia non ricomincia ogni volta dal punto zero del soggetto pensante in modo isolato, ma sta nel grande dialogo della sapienza storica, che essa criticamente e insieme docilmente sempre di nuovo accoglie e sviluppa; … Il pericolo del mondo occidentale - per parlare solo di questo - è oggi che l'uomo, proprio in considerazione della grandezza del suo sapere e potere, si arrenda davanti alla questione della verità. E ciò significa allo stesso tempo che la ragione, alla fine, si piega davanti alla pressione degli interessi e all'attrattiva dell'utilità, costretta a riconoscerla come criterio ultimo. ... Sicuramente non deve cercare di imporre ad altri in modo autoritario la fede, che può essere solo donata in libertà. ... Dal Vaticano, 17 gennaio 2008 BENEDICTUS XVI".

sfoglia
  
Cerca

Feed

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte