.
Annunci online

Ebooks di "Neo-Machiavelli" in italiano, (PiresPortugal in altre lingue) TIL=Time is Life=Tempo è Vita: Intelligenza, Creatività, Emozione, Informazione, Cultura e Volontariato (Italian Edition) Support independent publishing: Buy this e-book on Lulu.

 

 

Merken

 

Merken

CULTURA
12 novembre 2007
Aggressività, violenza, cultura, civiltà, giustizia, legalità o stupidità?

L’aggressività è una facoltà umana e animale che può servire per il bene e per il male. Anche gli animali imparano a gestire l’aggressività con giochi di lotta. Sembra che bambini di 2-4 anni si comporterebbero come dei peggiori criminali si avessero i mezzi: molte volte ammazzerebbero i genitori se avessero la forza e un’arma a disposizione.

Freud ha spiegato la cultura e civiltà come una sublimazione dell’eros e thanatos, del sesso e aggressività. Nelle culture più civile, del mio punto di vista, l’aggressività è sublimata nella superiorità morale e professional, nella valorizzazione delle sue capacità al servizio della società.

La violenza ingiusta e gratuita è, secondo me, la forma più stupida, incivile e animalesca della manifestazione dell’aggressività. Ma questa è il risultato di una cultura e civiltà che venera la violenza sempre che è della sua parte, del suo gruppo di appartenenza. Per certa informazione il marginale delinquente morto quando al G8 di Genova combatteva con l’estintore il dialogo dei migliori rappresentanti delle migliori democrazie è il più grande eroe. Il poliziotto che se è difeso ammazzando per difendersi di chi lo aggrediva è diventato un criminale. Questa cultura e questa civiltà sta alla base de molte morti delle due parti fra la guerra dei tifosi contro le forze dell’ordine.

Nel tempo di Stalin l’economia beneficiava del lavoro forzato di 10 milione di condannati. In Italia più di 20 milione d’innocenti sono condannati a lavorare parte della sua vita per i danni della criminalità. Politici comunisti italiani non imparano il meglio del comunismo ma fanno il contrario: hanno combatto per fare pagare i danni del G8 di Genova ai più onesti contribuenti. Al contrario della giustizia di Stalin che condannava a lavori forzati per risarcire le vittime e la società.

Immagino che in Russia se un poliziotto ammazzasse uno stupido marginale delinquente che lo voleva aggredire con un estintore non era penalizzato come in Italia e non trasformavano il morto in eroe. Per questo in uno G8 in Russia solo uno è stato condannato a una multa e non sono stati feritti, morti e dani per 50 milioni di euro come a Genova.

Questa cultura di trasformare in eroe un violento, questa giustizia che non fa pagare i danni a chi le fa, questa tolleranza della violenza ingiusta, non sta alla base di guerriglia e molti morti di tutte le parte?

Il G8 di Genova è costato 200 milioni per sicurezza e danni dei violenti no-global. I più onesti contribuenti hanno pagato e continuano a pagare più 8 milioni per la giustizia fare giustizia o aumentare l’ingiustizia? Ogni partita di calcio costa milioni di danni. Quanti hanno pagato i danni che hanno causato? Giustizia o stupidità? Questa giustizia non è la principale responsabile degli scontri fra polizia e tifosi ogni grande partita di calcio? La migliore soluzione no sarebbe una migliore giustizia che imparasse di quella zingara milionaria facendo giustizia e facendo pagare i danni a chi le fa?

Per saperne ancora di più, CERCA in questo blog: G8, indymedia, giustizia, legalità, stupidità, intelligenza, populismo, ptv, pe-book, Neo-politica, Neo-giustizia, Neo-TV, elp.

sfoglia
  
Cerca

Feed

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 10535173 volte