Blog: http://neo-machiavelli.ilcannocchiale.it

Enzo Biagi nel suo migliore e pegiore, secondo me… E secondo voi?

Enzo Biagi nel suo migliore, secondo me:

- È difficile non desiderare la donna d'altri, dato che quelle di nessuno, di solito, sono poco attraenti.
- La democrazia è fragile, e a piantarci sopra troppe bandiere si sgretola.
- A Milano gli affari si combinano con un colpo di telefono, a Palermo anche con un colpo di lupara.
- Ho sempre creduto che, se c'è un posto al mondo dove non esistono le razze questo è proprio l'Italia: infatti le nostre antenate ebbero troppe occasioni di intrattenimento.
- I giornali sarebbero ansiogeni? Ma la Bibbia non comincia forse con un delitto?

(Selezionati da: Addio Enzo! )

Enzo Biagi nel suo pegiore:

“Peccato che abbia sprecato gli ultimi anni della sua vita a polemizzare con chi riteneva fosse un suo nemico, dato che lo aveva privato di una prestigiosa ribalta che, peraltro, usava in pieno conflitto di interesse. Voglio dire che un grande giornalista, se ha diritto di avere proprie idee politiche, è pur vero che deve essere il più possibile equilibrato. A maggior ragione se viene pagato profumatamente con i soldi pubblici per fare trasmissioni di approfondimento. Peccato questa macchia finale della sua carriera, perchè Biagi era un giornalista che sapeva raccontare le cose ". "E' morto Enzo Biagi”.

Verità di Biagi, quello che ha detto e non ha detto: Agnelli, Prodi, Berlusconi, Iraq, Kosovo, Afghanistan, Kosovo

Enzo Biagi: “santo subito”? O all’infermo dopo?

Pubblicato il 6/11/2007 alle 15.0 nella rubrica PPPP-ELPPP-giornalismo del futuro.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web