Blog: http://neo-machiavelli.ilcannocchiale.it

Antimaffia di Grillo, Santoro e Travaglio: "Andreotti è stato maf… fino al 1980”....

Molti dei migliori magistrati , politici, giornalisti, scrittori e forze dell’ordine più efficienti contro la vera maffia, (1), del passato sono morti. Molti dei più efficienti attuali vivano sotto scorta. Grillo se vanagloria di non avere bisogno di scorta: va a Napoli e dice che i mafiosi sono a Roma, va a Bruxelles dire che i mafiosi son nel Parlamento italiano e veri maffiosi ringraziano.

Aplausi nel video con Santoro e travaglio "Andreotti è stato maf… fino al 1980”....

Grillo, Santoro e Travaglio hanno ragione? La vera maffia, (1), è in Parlamento e politica? O la vera maffia, (1), condizionava la politica a convivere con la maffia per sopravvivere, condizionava la giustizia a occuparsi dei contati di Andreotti con mafiosi prima del 1980 mentre 95% dei processi a verri assassini di decenni di vittime andavano in prescrizioni? Nel anteriore governo di Berlusconi la giustizia ha speso 5 milioni solo per una impresa privata trovare illegalità nel passato di Berlusconi. Più di 1.000 magistrati, (secondo certa informazione, secondo altra solo 920), si sono occupati di condannare Berlusconi. Per molti credenti di della b4s, il grande maffioso è Berlusconi. Verità o populismo di certa disinformazione?
PSP=per saperne di più: Grillo, Santoro, Travaglio, Pietro, b4s, neo-giustizia, Neo-anarchia, b4s, b4g=Berlusconi, 41bis , VG5%=vecchia giustizia al 5%, (il 95% andava in prescrizione) v2v v2v=vergogna, lis, giustizia, magistratura, Corona, Woodcock, Taormina, leggi, avvocati, creatività, Cogne, Franzoni.
(1) Scrivo con errori ortografici certe parole per evitare di entrare nei motori di ricerca della prossima vittima: antimaffia, (ff=f), maffiosi, (ff=f), v1v=vergogna numero 1 della vecchia Italia=maffia, (ff=f). Dopo leggere quello che hanno scritto Roberto Saviano, Allam, non voglio vivere sotto scorta.

Pubblicato il 3/4/2009 alle 10.53 nella rubrica TV-PTV.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web