Blog: http://neo-machiavelli.ilcannocchiale.it

La libertà di stampa, Maurizio Gasparri, classifica “Freedom House”, Rete 4, Report, realtà, verità, credenze, legalità, giustizia, intelligenza o populismo?

Non so quali sono i criteri più validi per giudicare la libertà di stampa. Credo che certe realtà possano essere usate per deformare certe verità, la legalità e diritto non sempre corrisponde alla migliore giustizia, certo populismo conta più nell’informazione dell’intelligenza. Credo che in Italia esiste un populismoDAVIDgolia che considera giusto, vero e politicamente corretto quando è contro potenti, in particolare contro Berlusconi:
La libertà di stampa e Maurizio Gasparri… la classifica redatta dall’istituto “Freedom House” sul grado di libertà di stampa nel mondo…L’Italia è uno dei peggiori. Nell’Europa Occidentale, il Belpaese fa parte di quell’8% riservato al “paese parzialmente libero” (partly free, in inglese)... Presidente del Consiglio, controlli reti televisive (pubbliche e private), giornali, riviste, case editrici e tanto altro ancora in flagrante conflitto d’interessi, potrebbe aver influito a questo collasso italiano? Maurizio Gasparri, ex ministro alle Comunicazioni del Governo Berlusconi del 2001… Rete 4 continua a trasmettere abusivamente. A danno nostro e del pluralismo tanto caro ai briganti della Libertà. Alla faccia del Diritto comunitario, della Corte Costituzionale e della Corte di Giustizia Europea. Oltreché al Consiglio di Stato… Report ha dedicato al tema delle frequenze televisive e dei soprusi della banda Fininvest questa puntata che merita d’esser vista e rivista…”
Io credo che Rete 4 abbia migliori programmi di servizio pubblico che Report, che il controllo di Berlusconi è minimo e molte TV è anti-Berlusconi con danni per la politica, economia, giustizia e informazione.

Pubblicato il 28/5/2009 alle 19.1 nella rubrica TV-PTV.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web