Blog: http://neo-machiavelli.ilcannocchiale.it

La signora in giallo, la signora In rosso e La Signora in Shopping (fff3f, fff4f, ptv, ebook, pebook)

La signora in giallo - Wikipedia …è un telefilm statunitense giallo, con Angela Lansbury nel ruolo della protagonista Jessica ...”

La Signora In Rosso, Per Lo Shopping - WinInizio In Gran Bretagna ha debiti quasi una consumatrice su due. Sono divorziate o single alla moda. ...”

“La signora in Shopping” è una creatura di fantasia nata adesso e che non si sa ancora se muore subito o continua con molti padri e madri che vogliano darle vita con commenti a questo blog. 
Il padre-madre sogna scrivere un ebook, (1), pebook, (2), argomento per film o per TV, ( fff3f ), (3), in forma di satira alla società di consumo esagerato.
L’idea ispiratrice mi viene di una dona ladra, malata della mania di rubare, con la casa piena di oggetti rubati che non solo non le servivano a niente ma rendevano la propria vita più difficile e una vergogna dopo la sua morte: tutta la casa era piena di oggetti e doveva faticare a passare sopra per andare al letto o muoversi di una parte ad altra. La casa sembrava un deposito di oggetti rubati di tutto il genero e doveva passare sopra per muoversi. Questo non è fantasia ma verità che ho osservato in Germania da una dona straniera. Immagino che una vita da straniera senza relazioni affettive l’ha portato alla malattia di rubare di forma perversa. Credo che molte persone trovino in certe malattie mentale più o meno tollerate della società la compensazione per relazioni umane frustrate. Credo che la pubblicità stimola molte volte comportamenti di shopping e consumo senza necessità che rendano la vita più difficile. Per fare satira a questi comportamenti passo a scrivere in forma di fantasia su una donna malata dello shopping che chiamerò sis=signora in shopping o “La signora in shopping”:
La sis non aveva piacere nel sesso ma nel shopping. Più comprava più aveva bisogno di comprare: non c’era più spazio per vestiti e aveva bisogno di comprare una casa più grande. Ma quando aveva bisogno di un vestito passava un’ora a cercarlo fra tanti.
La casa più grande diventa sempre più piena di vestiti. Non è possibile comprare altra e tutte sedie diventano depositi di vestiti.
Un canno rotto e un allagamento in casa diventano una catastrofe: se vergogna dei vestiti nelle sedie ma non ha spazio per metterli. Solo in cucina con sedie una su l’altra. Ma cadano e non riesce più ad aprire la porta. Per giorni deve mangiare fora, non ha soldi per shopping e sembra una drogata in crisi di astinenza.
Un uomo solo nel restaurante la invita a mangiare e aceta per risparmiare e potere fare shopping. Si crea una simpatia, diventa suo invitato più volte per mangiare.
Mentre mangiano lui sogna che lei lo invita a casa perché ha una piccola abitazione e ha vergogna di mostrarla. Anche lei sogna che lui la invita a un castello o casa grande con molto spazio.
Lui l'a invita a casa sua, anche se piccola. Dopo una note di amor in un piccolo letto lei sogna il suo grande letto ma metà occupato dei vestiti, la cucina piena dei vestiti, …
È cattolica, sente colpa della relazione senza essere sposata e va a confessarsi. Racconta la sua storia e l’impossibilità di sposarsi per la vergogna della casa piena di vestiti e senza spazio per il marito. Il confessore cerca di convincerla a dare parte dei vestiti in beneficenza e sposarsi. Ma lei ama troppo i suoi vestiti.
Finiscano per sposarsi, vivere nella piccola casa del marito e lasciare la grande per deposito dei suoi vestiti.
Ma anche la casa del marito diventa piena di vestiti e impossibile di vivere.
Altro canno rotto, altro allagamento nella casa del marito. Questo non ha la possibilità di contattarla ha bisogno dell’idraulico ma ha vergogna della casa piena di vestiti. Porta tutti vestiti fora dell’armadio nella casa della sposa per avere una casa più presentabile.
Nei giorni successivi è la catastrofe per trovare il vestito desiderato. Tutti giorni deve cercare vestiti e arriva tarde al lavoro. Un giorno arriva più tarde per non trovare la giacca della gonna che le ha mostrato. Per questo perde il lavoro. Perde il giorno a cercare la giacca. Non la trova. Il giorno seguente non può andare a cercare altro lavoro perché deve cercare la giacca che vuole lei. Non la trova. Per quella giacca la crisi va alle stelle e decidano separarsi. Mentre lei sta per lasciare la casa de lui prende una giacca da una sedia e sotto era la giacca che cercavano. Secondo voi qual sarà il migliore fini di questa storia:
A) Mentre ritorna vede la sua casa in fiamme con tutti vestiti dentro. Ritorna della casa del marito e vivano più felici con più amor, meno vestiti e meno shopping.
B) Lei ritorna a viver sola con nuovi vestiti e nuovi shopping.
C) Lei lo acusa di avere posto fogo a sua casa per ritornare da lui.
D) Altro?
 
(1) ebook, "Neo-Machiavelli:
NeoITALIANO cerca collaborazione per blogs, libri, programmi di TV ...Bruno Editore Blog - News, Articoli, Ebook per la Formazione on ...
Altri risultati in neo-machiavelli.go.ilcannocchiale.it »
neo-machiavelli | neo-machiavelli creatività intelligenza ...
Tortura, torture, americane, italiane e TDB=tortura di Berlusconi ...
 
(2)pebook , "Neo-Machiavelli:
neo-machiavelli | neo-machiavelli creatività intelligenza Creatività e intelligenza collettiva per un mondo migliore ... (ebook o pebook per la storia della vecchia Italia...
Associazionismo, volontariato, cooperativa sociale, lavoro, "Enti ...
Altri risultati in neo-machiavelli.ilcannocchiale.it »
(3) fff4f (fff4f=fantasia, fiction, film, futuro), Visualizza tutti i risultati web per fff3f Neo-Machiavelli  e fff4f Neo-Machiavelli:
Il capo dei capi, La piovra, Gomorra, Il Divo, cultura, civiltà ...
Altri risultati in neo-machiavelli.ilcannocchiale.it »
Altri risultati in neo-machiavelli.go.ilcannocchiale.it »
 
NeoITALIANO cerca collaborazione per blogs, libri, programmi di TV ...Bruno Editore Blog - News, Articoli, Ebook per la Formazione on ...
Altri risultati in neo-machiavelli.go.ilcannocchiale.it 

Pubblicato il 30/7/2009 alle 17.28 nella rubrica TV-PTV.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web