Blog: http://neo-machiavelli.ilcannocchiale.it

Innse, gru, battaglia dei lavoratori, assassino, scarcerato, arrestato, intelligenza e populismo

In questi giorno sono due notizie con una dominante comune: la vittoria di due battaglie:
Quelli lavoratori su la gru hanno fato la protesta più etica e civile che ricordo: non hanno fato male a nessuno, al contrario dei vandali violenti del G8 di Genova con 200 milioni di costi e danni pagati dei più onesti contribuenti, di quelli che hanno bloccato strade e ferrovie…
Ma questa vittoria è il risultato di altre lotte con corpo e mente che non hanno fato notizia durante un anno e 4 mezzi.

Altra vittoria è quella del padre della vittima di un assassino in libertà dopo 2 anni di galera che ha scritto una carta pubblicata su Corriere, mobilitato della giustizia Alfano e ritornato in carcere.

La battaglia dei lavoratori nella gru è stata vista come una vittoria di tutti lavoratori per salvare posti di lavoro. Immagino che soldi, informazione ed energie per salvare quelli 49 posti di lavoro potevano salvare 490. Immagino che sono 4.900 posti di lavoro persi che se potevano salvare con meno. Immagino che sono 49.000 posti di lavoro persi di chi aveva più bisogno. È evidente che non si possano salvare tutti, non si può continuare a crescere la produzione. La questione è sapere se con queste lotte si salvano i posti di lavoro dei più giusti, etici, logiche e intelligenti o di chi lotta di più. Secondo Belpietro, innse non ha alcun futuro ... investire in un business tossico contro il mercato e la qualitàa Panorama , “Un minuto più del padrone” . Secondo altro che ho visto a Rai1, (9-10), la Innse non fattura per pagare operai.

L’altra vittoria è per me più sconvolgente: un piccolo assassino di una sola vittima ritorna in carcere. Assassini pericolosi professionisti del crimine con decine di vittime confermate per ogni uno vano in libertà senza nessuno scandalo, senza ministri della giustizia e prime pagine dei giornali. Immagino che i giudici hanno paura di fare la fine di Falcone, Borsellino e altri 14 magistrati assassinati in 23 anni, giornalisti e scrittori guadagnano di più con meno pericolo dicendo che i mafi0si son Andreotti, Berlusconi, Alfano, condannati in Parlamento, …

Nel mio piccolo, con paura di finire nei motori di ricerca della prossima vittima, scrivo con errori ortografici sigle, abbreviazioni o abbreviature: s13, s51, gai, (Gai Gotti all'italiana) v1v p5p  bms, bms1, bms2, b0ss RBA .

Pubblicato il 14/8/2009 alle 10.38 nella rubrica NGF=Neo-Giustizia-Futura.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web