Blog: http://neo-machiavelli.ilcannocchiale.it

Enzo Carra, Corrado Carnevale, Andreotti, Berlusconi, Dell’Utri, bugie dei testimoni, pentiti, giornalisti e politici

Dell’informazione de che ho sembra che Enzo Carra è stato condannato per più fiducia nella parola di un corruttore contro la sua: Enzo Carra, V-Day, Grillo, politica, giustizia e legalità o : “... qualsiasi persona potrà essere arrestata, chiamata in giudizio e condannata senza che all'accusa sia fatto obbligo di portare il minimo indizio fattuale, non dico prova, a sostegno della sua tesi. Carra è stato condannato sulla base unica di quanto il suo accusatore, Graziano Moro, corruttore reo confesso, ricorda di una conversazione privata… Ha dunque prevalso il libero convincimento del giudice, che, invece di applicare la massima "in dubbio pro reo" ha emesso una sentenza politica, conforme all'atmosfera del momento…” Solo ho notizia di un pentito condannato da Falcone per le sue bugie. Le condanne non dovevano essere soprattutto economiche e proporzionale a danni per risarcire vittime?  Molti pentiti hanno accusato Corrado Carnevale, Andreotti, Berlusconi, e Dell’Utri. Verità o bugie? Quanti hanno pagato per le conseguenze?

Pubblicato il 5/12/2009 alle 15.57 nella rubrica NGF=Neo-Giustizia-Futura.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web