Blog: http://neo-machiavelli.ilcannocchiale.it

Lavoro, diritti, articolo 18, arbitrato, arbitrale, Neo-anarchia, Neo-comunismo, Neo-capitalismo, Napolitano, ONU, Neo-ONU, futuro global e rivoluzioneNEOmarxista, (cao, rnm, ngf)

Manca lavoro con tanto da fare. Con la globalizzazione in corso, più diritti per lavoratori in un paese, meno lavoro, meno a lavorare per quelli che non lavorano.  Più intelligenti ed efficienti investano e creano lavoro nei paesi con meno diritti, migliore giustizia, meno burocrazie, meno sindacati, scioperi e manifestazioni. 

Se Italia ha articolo 18, poca flessibilità, molti diritti dei lavoratori, gran potere dei sindacati e una giustizia lenta che dopo 10 anni finisce per pagare a lavoratori licenziati e se tutto questo non esiste in un altro paese in Italia rimangano solo vecchie fabbriche moribonde e le nuove più orientate per il futuro saranno creati in altri paesi.
Sembra che la giustizia lenta sia una delle prime cause dell’investimento italiano all’estero e mancanza d’investimento straniero in Italia. Semplificazione ed efficienza della giustizia sono una delle prime condizioni per più lavoro e più benefici sociali. Con arbitrato, giustizia arbitrale o altre forme di conciliazione per risolvere ed evitare conflitti può essere una forma di portare investimenti a Italia, evitare che molti vano via e se creano nuove forme di lavoro. Ma non so come funzionano tradizionali arbitrati per nel 95% dei casi fare pagare some astronomiche a contribuenti: Arbitrati, avvocati, magistrati, giudici di pace, onorari, affare ... Arbitrati fanno affare d'oro e pagano più onesti contribuenti e consumatori nel 95% dei casi. ... G6c=giustizia delle 6 caste: arbitrati, avvocati, magistrati ... Arbitrati fanno affare d'oro: più di un milione per una sentenza, €800 l’ora, ( E il giudice incassò 800 euro l'ora. Il grande affare degli ...Magistrati ultracasta? O casta intermedia delle 6 caste dell ... Arbitrati, giustizia, legalità o caste dell'ingiustizia e immoralità? Deontologia dei migliore avvocati al servizio delle peggiore ingiustizie,...
Statuto dei Lavoratori, articolo 18 a rischio: arbitri e diritti ...Nel disegno di legge 1167-B, 'recante norme in materia di lavoro pubblico e privato', approvato dal Senato, con 151 voti favorevoli, 83 contrari e 5 astenuti, si prevede che le controversie tra il datore di lavoro e il dipendente possano essere risolte anche in sede di arbitrato, in alternativa al giudice del lavoro, che deciderà "secondo equità'" e non sulla base della legislazione… La Consulta Giuridica del Lavoro della CGIL aveva già denunciato questo radicale cambiamento parlando di un attacco ai diritti dei lavoratori, e di limiti imposti all'azione della magistratura, paventando il rischio concreto di una "controriforma" del processo del lavoro. … il principio di equità può andare in direzioni diverse e l'arbitro potrebbe decidere per una sanzione all'azienda o un risarcimento economico per il lavoratore. … Poi sull'arbitrato c'è anche una questione economica. Mentre la via giuridica ordinaria è gratuita, l'arbitrato ha un costo che è a carico delle parti in causa. Quindi il lavoratore, per difendersi, sarà costretto a pagare. Il disegno di legge approvato ieri penalizzerà anche le cause per i contratti a tempo determinato ritenuti illegittimi… Segretario Generale della CGIL, Guglielmo Epifani, … "Questo ddl opera una vera e propria controriforma delle basi del diritto del lavoro italiano", … "in questo modo naturalmente si rende il lavoratore più debole”.
 
Se la “parte debole (il lavoratore) merita una tutela particolare” in un paese e non in altro non favorisce l’investimento e nuovi lavori nei paesi, dove non esiste? Soluzioni, secondo voi:
1)    Neo-giustizia con altre forme di arbitrati, Neo-arbitrati con migliore gerarchie, conciliazione, più buon senso, efficienza e semplificazione, imparando da Forum a Canale 4 e 5.
2)    Neo-anarchia, meno valore delle leggi tradizionale e Neo-giustizia con migliori gerarchie di buon senso locale per questioni locale e dell’ONU o Neo-ONU per questione globali.
3)    Neo-comunismo, lavoro per tutti anche meno pagato, giustizia di Stalin per ladri e vandali.
4)    Neo-capitalismo, con migliore meritocrazia dei più onesti, intelligenti ed efficienti al servizio della società.
5)    Altro?
Un arbitro per decidere sui licenziamenti. Nuova minaccia per l'articolo 18. Sostituire il giudice del lavoro con un collegio arbitrale. E' il progetto di riforma del lavoro. Ma il lavoratore perde la sua tutela specialel'articolo 18, che prevede l'obbligo di riassunzione (tecnicamente il "reintegro") del lavoratore licenziato senza giusta causa. Ma questa volta l'attacco non è frontale, come nel 2002 quando il secondo governo Berlusconi propose di sostituire l'obbligo di reintegro con un risarcimento in denaro. Memore probabilmente dell'opposizione che quel tentativo di riforma scatenò (Cofferati, allora segretario generale della Cgil, portò in piazza a Roma circa tre milioni di persone), ora il governo cerca di aggirare il problema. Inserendo tra le pieghe del nuovo progetto di riforma una norma che di fatto svuota il potere del giudice di imporre il reintegro sostituendolo con un arbitro. … Tiziano Treu, ex ministro del Lavoro e padre del primo pacchetto sulla flessibilità. … L'arbitrato non tutela la parte debole… una forma di risoluzione delle controversie di lavoro che non passa più esclusivamente dal giudice del lavoro ma viene in gran parte delegata a un collegio arbitrale scelto dalle parti… parte debole (il lavoratore) merita una tutela particolare.
Lavoro, contratti collettivi, arbitrato, articolo 18, presidente ...
Arbitrati, giustizia, legalità o caste dell'ingiustizia e ... 
Altri risultati in neo-machiavelli.ilcannocchiale.it »
 Giustizia, caste, stipendi d'oro delle toghe, arbitrati milionari ...
Arbitrato, arbitrale, Neo-MachiavelliArbitrati, avvocati, magistrati, giudici di pace, onorari, affare d’oro, poveri precari e caste RivoluzioneNEOmarxista: migliori gerarchie dei migliori in onestà, etica, deontologia, morale, intelligenza, creatività, efficienza, pragmatismo per un mondo migliore. Per questa rivoluzione, la priorità è la rivoluzione della gerarchie dell’ingiustizia: più guadagno per più furbi e meno onesti: arbitrati che guadagnano più di un milione per una sentenza, €800 l’ora, con suoi costi e risultato delle sue decisioni pagato quasi sempre de chi non ha colpa: più onesti contribuenti. Avvocati al servizio dei peggiori criminali e che finiscano in politica sono primi responsabili di una giustizia a funzionare il 5% per processi con più danni per contribuenti e 95% di processi in prescrizione per peggiori criminali. La rivoluzione di questa giusta giustizia deve trovare forma di premiare i migliori per migliore giustizia e non più furbi per peggiori ingiustizie.  permalink-Einstein -Freud -Marx -Darwin- biologia- psicologia- filosofia- magistrati -intelligenti -onesti -efficienti -pragmatici- anarchiaNEOmarxista -NGF -Neo-giustizia-futura -bsg -buon senso di giustizia- arbitrati- avvocati .
Molti credano che magistrati guadagnino molto. Io credo che migliori al servizio di migliore giustizia dovevano guadagnare molto di più ma altri molto meno. Ho l'impressione che la giustizia è una delle professione dove è più importante la meritocrazia e dove esiste di meno. Ma come sapere quale sono i migliore? Credo che un’intelligente psicologia e filosofia della giustizia e delle priorità sia molte volte più importante delle vecchie leggi della vecchia giustizia. permalink - diritto- legalità- civiltà- deontologia- immoralità -stipendi d'oro -caste -buon sensoarbitrati .
Dove se guadagna di più e esiste più meritocrazia arrivano le persone più intelligenti.
Dove non esisteva meritocrazia, dove migliori, più intelligenti, onesti e efficienti saltavano per aria come Falcone e Borsellino,   condizionava a rimanere nella magistratura meno intelligenti e qualche eroe o con vocazione al martirio. Molti dei più intelligente, efficienti, creativi e pragmatici diventavano politici, (Antonio Di Pietro, De Magistris), diventavano giudici di Forum, (Imposimato), scrivevano libri e davano conferenze, (Ayala), o diventavano giudici arbitri dove se guadagnava di più al servizio delle peggiori ingiustizie: 95% dei processi perdevano più onesti contribuenti some astronomiche.
Gerarchie della giustizia o caste dell’ingiustizia e immoralità? Dove è la giustizia e moralità degli arbitrati che guadagnano più di un milione per processo e nel 95% dei casi fanno pagare some astronomiche a chi ha meno colpa: piùonesticontribuenti, e consumatori? permalink | Renato Brunetta- Stefano Livadiotti- ANM.
La grande ingiustizia della giustizia sta nel guadagno astronomico degli avvocati dei peggiori mafi0si e misero guadagno dei giudici di pace o onorari... permalink-ingiustizia- magistrati- avvocati- giudici di pace- arbitrati -supercasta- ultracasta- g6cgiustizia delle 6 caste- onorari.
Molti credano che magistrati guadagnino molto ed io credo che se i migliori guadagnassero di più e peggiori di meno avevamo migliore giustizia... permalink | g6c= giustizia delle 6 caste- g5c .
Giudici di pace e onorari sono poveri precari che molte volte fanno la migliore giustizia. Se i migliori giudici di pace e onorari guadagnassero quello che guadagnano più pagati avvocati e arbitrati sarebbe la migliore rivoluzione per una giustizia migliore. Se 99% dei migliori e più onesti avvocati diventassero giudice di pace e 1% avvocati dei contribuenti e consumatori sarebbero la Neo-rivoluzione, Neo-marxista della giustizia.
permalink -giustizia- lis=legalitàingiustizia- stupidità- immoralità- precari -avvocati -caste- poverigiudici di paceneo-rivoluzione -arbitrato- arbitrati -neo-marxista- arbitrale- giudici- onorari -affare d’oro -lis -v2v -vg5% .
Arbitrati con alto livello di onestà, moralità, etica, intelligenza e buon senso di giustizia mi sembrano migliore dei vecchi tribunali tradizionali per la maggiore parte delle cause... permalink | -filosofia- psicologia- toghe- giustizia- biologia -legalità -immoralità- stipendi d'oro -caste- milionari- lis -grandi avvocati -piccoli giudici -arbitrati .
Dove se guadagna di più, arrivano spesso i migliori nel migliore delle sue facoltà. Quando se guadagna di più, si concentrano più energie per i suoi oggettivi.
Magistrati guadagnano lo stesso giudicando bene o male e possano essere promossi se mandano
Tortora in galera e 51 b0ss in libertà, (s51s51=scarcerati51 b0ss). Quanti dei più intelligente ed efficienti nel migliore delle sue facoltà rimangano in una professione senza meritocrazia? Le carriere parallele non sono solo una forma di uscita dei più intelligenti nel migliore delle sue facoltà? Credo che la vera rivoluzione della giustizia dipenderà di una migliore meritocrazia di quelli che contribuiscano per una migliore giustizia.Ho l’impressione che Alfano sta facendo molte riforme molto positive… permalink | ingiustizia- giustizia- giudici- precari- avvocati -poveri- piccoli- arbitrati -carriere parallele -supercasta- caste della giustizia -caste dell'ingiustizia.
 Avvocati d'oro, giudici poveri precari e xxx...
Credeva che arbitrati sarebbe una forma ideale di giustizia ma dopo ho letto l’articolo di Sergio Rizzo e Gian Antonio Stella del Corriere della Sera: Un arbitro lo nomina un litigante, uno quell'altro e i due insieme nominano il presidente. Niente di male, apparentemente. Se non fosse per due nodi… permalink | Arbitrati- giudici- magistrati- amministrativi- toghe- giustizia parallela- onestà- legalità- immoralità .

Pubblicato il 6/4/2010 alle 8.22 nella rubrica Neo-politica.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web